Sono nata e vissuta sull’Appennino modenese, il bosco è il mio habitat naturale e riconoscere gli animali selvatici dai segni lasciati e dai suoni emessi è la mia passione. Subisco da sempre il fascino dei cani da caccia perché per me sono il tramite tra la terra e l’aria, sono gli esseri che meglio conoscono la natura del luogo in cui viviamo.

Grazie all’arrivo di Clove, un fragilissimo Flat Coated Retriever, ho iniziato ad indagare e cambiare prospettiva, ho seguito e seguo corsi professionalizzanti, stage e approfondimenti. Studio continuamente e l’unica certezza che ho è che continuo a non sapere nulla, l’unico modo per essere migliore credo sia quello di avere gli occhi sui libri e gli scarponi nel fango.

Due anni fa è arrivata nella nostra famiglia Aida, una bracca tedesca determinata e arguta. Grazie a lei sono entrata in contatto con un mondo straordinario e difficilissimo.

Dedico tutto il mio tempo ai cani da caccia e alle persone che vivono con loro, affinché la natura – dei cani, degli umani, dei selvatici – venga valorizzata e riscoperta

ISTRUZIONE

  • Anno 2015
    Istruttore Gentle Team secondo livello
  • Anno 2016
    Cacciatore
    Addestratore ENCI sez. 3 Cani da Caccia
  • Anno 2017
    Cacciatore abilitato al prelievo di Ungulati con metodi selettivi
  • Anno 2018
    Conduttore Cani da Traccia

Mi sono diplomata al Liceo Classico e laureata in Beni Culturali con una Tesi in Museologia. Ho seguito diversi seminari legati alla predazione e all’addestramento del cane da caccia, in Italia e all’estero e non smetterò mai di essere allieva.

ATTIVITA’

Il mondo che spero di creare attorno a cane e proprietario è cucito su misura, le linee guida sono da un lato le attitudini specifiche legate alla selezione della razza e dall’altro l’ascolto della personalità individuale. Sul campo amo approfondire le attività legate all’utilizzo dell’olfatto, il riporto, il movimento in libertà e l’esaltazione delle doti naturali. Tornare ad essere un po’ onesti selvatici ci renderà interessanti agli occhi del cane e scopriremo che ci si può divertire anche durante il lavoro serissimo dell’ambito venatorio.